Dicono di me…

Opinioni e pensieri degli autori con cui ho collaborato e lavorato…

Cliccate sulle immagini per vederle in grande.

Il pensiero di Fabio Suraci.

Le parole di Francesca Angelinelli.

Pensiero di Aurora Stella e ringraziamenti nel suo libro.

Dal libro di Aurora Stella, “E vissero? Fiabe horror e dintorni”

Diego Galdino: “La cosa che subito ti colpisce quando entri nel blog, o sarebbe meglio dire nel mondo letterario di Valentina Camarda, è la freschezza della linea grafica che, con i suoi richiami floreali ed i colori pastello, ti proietta in un’arcadia di copertine diverse, che lei sistema qua e là nel suo salotto virtuale con romantica leggerezza. Le recensioni mai banali e stereotipate accompagnano il lettore in punta di piedi, non per convincere, ma per condividere. Valentina si siede insieme ai suoi ospiti mai inattesi in un’atmosfera alla Club di Jane Austen in cui ragione e sentimento del lettore si miscelano alle parole scritte della padrona di casa, la quale con delicatezza di modi ottocenteschi sembra indirizzare una scelta letteraria che non potrà mai rivelarsi sbagliata.”

Monique Scisci:Valentina e’ una ragazza con tanta voglia ti fare e grinta da vendere. Mi piace sia come persona che come blogger perché non da nulla per scontato. Coltiva la sua passione con determinazione e questo non è da tutti, per cui le auguro di riuscire a realizzare i suoi sogni. Sono molto contenta che abbia letto e recensito il mio romanzo, ci tenevo ad avere il suo parere e sono felice di essere riuscita a fare breccia.”

Valerio Navangione: “Sono stato invitato a cliccare “mi piace” sul sito di The bibliophile girl ed il suo nome ha subito catturato la mia attenzione. Ho pensato che, senz’altro, doveva trattarsi di una divoratrice di libri ed ho deciso di contattarla, per chiederle di recensire il mio racconto. Lei si è detta subito felice di poter leggere il mio libro, sottolineando il rischio che correvo; il suo giudizio sarebbe stato molto critico. Era l’opinionista che faceva al mio caso, non cercavo un’adulatrice, la mia volontà d’autore è quella di riuscire a trasmettere emozioni ai lettori e volevo sapere se, arrivata all’epilogo, lei avrebbe detto:-Valerio, ci sei riuscito!-. Nonostante l’età avanzata, ho riprovato l’emozione dell’attesa del voto all’esame di maturità e la felicità della promozione… ma posso garantirvi che, anche se fossi stato rimandato o bocciato, sarei qui a parlarvi bene di questa ragazza che, con la massima serietà, porta avanti un progetto e coltiva una profonda passione per la letteratura e la narrativa.”

Sabina di Gangi: “Ciao Valentina, ho conosciuto per caso il tuo blog e devo dirti grazie! Ho trovato in te una grande professionalità e disponibilità, sei stata obiettiva nel lavoro che hai svolto e sei riuscita a cogliere perfettamente il senso del mio romanzo. E poi, con tutta sincerità, devo dire che mi sono trovata con te in perfetta sintonia! Complimenti ancora.”

Jessica Maccario:Penso che The Bibliophile Girl sia un bel blog, ben strutturato e continuamente aggiornato. Ho ricevuto sia la recensione del mio fantasy sia un’intervista, son contenta di aver avuto questa opportunità e son rimasta stupita anche dei tempi: di solito bisogna aspettare mesi, mentre in questo caso Valentina ha cominciato quasi subito il mio libro e ha messo il suo giudizio in poco tempo. I giudizi che esprime sui libri non scendono troppo nello specifico né riportano spoiler, sono dei pensieri chiari e condivisibili, mai scorretti nei confronti dell’autore. L’unica critica, se così si può dire, è che accetta i cartacei e un po’ meno le copie digitali. In ogni caso son contenta che abbia voluto leggerlo lo stesso e son anche curiosa di vedere quali saranno le sue iniziative future, a partire dal primo contest per autori da lei organizzato. Resto quindi sintonizzata su questo blog!”.

Angelo Galantino: “Le recensioni di Valentina Camarda sono il frutto del lavoro certosino di una persona preparata, competente ed attenta alla cura dei dettagli. La sua scrupolosità e la sua grande passione per il mondo dei libri, inoltre, danno un valore aggiunto al suo lavoro.”

Mirko De Gasperis: “L’aspetto migliore dei commenti e delle recensioni di Valentina sono i diversi livelli di sfumature che contengono: un coinvolgimento genuino e spontaneo con uno stile accurato. Non è facile trovare in una persona una tale passione, unita alla bravura di saper mettere su carta le proprie sensazioni e opinioni. Valentina è tutto questo.”

Luigi Saccomanno: “Cosa dire di Valentina: la conosco da qualche mese, l’ho incontrata (virtualmente s’intende) quasi per caso, postando una foto del mio libro su Instagram. Dal primo momento ho capito che era una ragazza molto attiva, del resto è stata lei, incuriosita da una recensione del mio libro su “L’Espresso”, a chiedermi informazioni. E’ il bello della piazza “social” (o forse, a-social), la possibilità di conoscere persone speciali come lei tra un hashtag e l’altro. Ma forse la vera connessione è tra le menti, che sia un foglio di carta impiastricciato da una disattenta stilografica, o un metodico messaggio di posta. Vedo Valentina un po’ a metà strada tra una ragazza del Sud, della Sicilia (mi pare di capire che lei sia originaria di quelle terre), con i suoi profumi intensi e i suoi smaglianti colori, e la freddezza e un fare telegrafico tipico della gente del Nord. Ha una passione enorme, una buonissima base bibliografica, è un’attenta lettrice, probabilmente non con i miei stessi gusti, ma si sa, nessuno è perfetto (scherzo). Ha letto il mio libro, ha pubblicato una recensione della quale la ringrazio (mi chiedo se non sia il caso di valutare numericamente la recensione medesima, che so, da 1 a 10 stelle, è il genere di elemento che attrae e rende un’idea-quadro del tutto) e, infine, ho voluto anche provare un attimino a “farmi pubblicità” tramite il suo interessantissimo blog. Direi che da questo punto di vista il ritorno, almeno per il sottoscritto, è stato relativo. Tuttavia ho apprezzato una piena disponibilità nei miei confronti e si sa, avere a che fare con degli scrittori, specie rompiscatole come me, non è mai semplice. Ho inoltre avuto un ottimo riscontro nella ricerca su Google, il che non è cosa da poco, anche rispetto a mie recensioni su altri blog o riviste specializzate. Ottimo l’uso della pagina Facebook (à propos, auguri per aver superato quota 1000), meno quello di Twitter di cui dovrebbe avvalersi più spesso, specie perché ormai spopolano gli hashtag a uso letterario, e l’uso del mezzo “social” in generale, basti pensare all’acquisizione di Anobii ad opera della Mondadori. Insomma, un grande in bocca al lupo, Valentina, c’è un grande bisogno di gente con la tua passione.”

The Bibliophile Girl

Segui The Bibliophile Girl
sito sito sito sito sito sito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...