Isabelle Ronin · Recensioni

Recensione: Red di Isabelle Ronin

Ciao, bibliofili.
Oggi arriva la mia solita recensione controcorrente. Tutti a dire “Che bello!”, io dico…
Scopritelo!

Red di Isabelle Ronin

Mondadori – 5 giugno 2018
286 pag. – 17,90€ – Romanzo rosa

Una discoteca. Una serata folle. Un vestito rosso fuoco. Uno scambio di sguardi. Questione di attimi. Attimi in cui tutto, all’improvviso, cambia. Così inizia la storia di Caleb e Veronica. Lei, ventun anni, è sola al mondo e per un tragico gioco del destino si ritrova contemporaneamente senza soldi e senza casa. Disperata, decide di affogare tutta la tristezza in un’ultima notte di sfrenato divertimento. Non immagina certo che di lì a poco incontrerà un ragazzo bellissimo che le offrirà la possibilità di risollevarsi e allo stesso tempo le stravolgerà l’esistenza. Lui, fino a quella notte, pensava di avere già tutto quello che un ventenne può desiderare. Ricco, adorato da tutti, un futuro brillante davanti a sé. Ma non appena posa lo sguardo su “Red”, la ragazza dal vestito rosso fuoco, per la prima volta nella sua vita sente di desiderare qualcosa, o meglio qualcuno, con tutto se stesso. Senza pensarci due volte, si offre di aiutarla e le propone di trasferirsi a casa sua. E la ragazza, pur riluttante, accetta. Fidarsi delle persone non è facile per lei. Troppe volte è stata delusa e ferita. Ma quel ragazzo sembra diverso. È come il sole, caldo e luminoso, ed è difficile non desiderare stargli vicino. Inizia così la loro convivenza, tra i tentativi di Veronica di tenere lontano il ragazzo che l’ha condotta fuori dalle tenebre e quelli di Caleb di scalfire l’armatura che lei si è costruita negli anni per proteggersi. Perché di una cosa è certo: vuole fare parte del mondo di Red, vuole conoscere tutti i segreti nascosti dietro ai suoi occhi da gatta e trasformare il fuoco che sente bruciare in lei in un incendio indomabile.

Red è la storia di Veronica, una ragazza indipendente e schiva nei confronti degli uomini, e Caleb, un ricco studente universitario, bellissimo e donnaiolo.
Durante una serata in discoteca, lo sguardo di Caleb si posa su di lei, Veronica, e rimane ammaliato.
Da qui, tra diffidenza, paura e attrazione, ha inizio la loro storia.

Red è il classico new adult in cui troviamo il personaggio diffidente che non vuole affezionarsi e legarsi per svariati motivi, e in questo caso è Veronica, e Caleb, irresistibile, di famiglia ricca, ha tutte le ragazze ai suoi piedi e non deve preoccuparsi di nulla.
I personaggi sono tutti piuttosto semplici. L’unico più approfondito è Veronica. Ovviamente ci sono i due migliori amici dei protagonisti, Cameron e Kara. Per quanto riguarda Kara, però, più che definirla migliore amica di Veronica, sarebbe più giusto chiamarla l’unica amica di Veronica.
Tra l’altro, ho letto che l’autrice sta facendo uno spin off con Cameron e Kara come protagonisti. Solo a me ricorda tanto Uno splendido disastro, Abby e Travis e la storia dei rispettivi migliori amici?
La storia è raccontata alternando il POV dei due protagonisti principali. A queste due voci si aggiunge un paio di volte quella di due simpaticissimi personaggi, quali Justin e Beatrice-Rose.
Lo stile è molto semplice, elementare e colloquiale.
Ci sono state giusto un paio di citazioni che mi sono piaciute, per il resto nulla di particolarmente rilevante.

La frase tormentone “Pancake? Pancake” onestamente non mi è piaciuta. L’ho trovata senza senso. Mi è sembrata una scopiazzata di Colpa delle stelle, a dire il vero. Un brutto tentativo di lasciare il segno.

Se devo essere sincera mi aspettavo molto di più da questo libro. Invece è il classico new adult dove lui va con chiunque sia bella e respiri, e lei ha problemi di vario tipo e non si vuole legare nonostante sprizzino attrazione da tutti i pori.
È una lettura semplice, molto molto leggera. Non vi ho trovato nessuna profondità, a differenza degli errori, tanti, disseminati per tutto il testo. Quando ho capito come sarebbe andata la storia, l’ho letto piuttosto in fretta.
Non credo che leggerò il seguito, in uscita il 3 luglio, e non mi sento di consigliarvelo. Se anche voleste una lettura leggera, da ombrellone, o tra un libro serio e l’altro, penso che ci sia di meglio in giro.

Voi lo avete letto? Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate.
A presto!

Valentina

Seguimi su…
sito sito sito sito sito sito

Annunci

2 risposte a "Recensione: Red di Isabelle Ronin"

  1. Sembra l’ennesimo libro fatto col copia e incolla con gli ingredienti giusti per fare cassetta… piacerà non piacerà? Di sicuro venderà! 😅😅😅

    1. Vendere sicuro venderà, anche per la semplice curiosità generata dal passaparola o proprio da queste stesse recensioni negative xD Fatto sta che per me il secondo potrebbe anche non uscire 😂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.