Karen Sander · Recensioni

Recensione: Ascolta o muori di Karen Sander

Titolo: Ascolta o muori
Autore: Karen Sander
Prezzo di copertina: 12,90 €
Pagine: 407
Editore: Giunti
Genere: thriller
Formato: brossura
Data di uscita: gennaio 2016
Disponibile anche in ebook

Acquista “Ascolta o muori” su Amazon.it!

Sinossi

Una macabra sorpresa attende Georg Stadler, commissario capo della Omicidi di Düsseldorf, quando come ogni giorno apre la posta sulla sua scrivania: da una strana busta imbottita, senza mittente, spunta un involucro di nylon che contiene un dito umano, mozzato di netto. Chi può essere l’autore di una simile barbarie? E cosa ne è stato della vittima? Mentre Stadler avvia la sua indagine privata, il resto della squadra è alle prese con un nuovo caso. Un giovane trovato morto, legato a un palo del telefono, con un biglietto conficcato in gola: ”Chi non vuole capire deve subire”. E, di nuovo, il rituale del dito amputato. A Stadler appare chiaro che non può trattarsi di una coincidenza. Un serial killer lo sta sfidando, e c’è solo una persona in grado di aiutarlo, una persona che come nessun’altra riesce a penetrare le menti criminali: Elisabeth Montario, la brillante psicologa che un anno prima aveva dato una svolta decisiva alle indagini sullo ”Squartatore”. E il cui fascino inquieto aveva messo a dura prova l’etica professionale di Stadler. Liz non è certo il tipo da tirarsi indietro e mentre la sete di sangue dell’assassino cresce di ora in ora, lei e Stadler si ritroveranno fianco a fianco in una spietata caccia all’uomo…

Leggi anche la recensione del primo libro della serie, Muori con me.

Ben ritrovati, lettori! Anche questa settimana vi parlo di un thriller, per l’esattezza il secondo capitolo di Muori con me. Ho atteso con ansia questo seguito perché il primo mi era piaciuto molto, e quindi eccolo qui tra le mie mani. Un enorme grazie alla Giunti per la copia!

In questo secondo libro riprendiamo le vicende della squadra della Omicidi di Düsseldorf: Georg Stadler, Miguel, Birgit e Liz. La storia parte subito con della posta molto particolare che riceve il commissario Georg: un dito umano, mozzato, indirizzato a lui personalmente. Chi mai può averlo mandato? È forse uno scherzo di cattivissimo gusto?
Nel mentre che George fa qualche ricerca, ritrovano il corpo di un ragazzo attaccato al palo e… ovviamente al commissario non sfugge il particolare. Di sicuro non può essere una coincidenza.
Chi allora può aiutarlo meglio se non Liz, la psicologa criminale che l’ha già aiutato con uno spietato serial killer che hanno preso pochi mesi prima? Liz coglie l’opportunità di tornare in Germania al volo, in quanto in Inghilterra, si è trasferita lì da un po’, le cose non vanno molto bene.

In questo libro la scrittrice non ci fa seguire solo la storia del serial killer, ma anche quella inglese della persona che uccide le bambine e di cui si occupa Liz, e di un altro uomo.
A dire la verità alla fine del primo libro io pensavo che il secondo, dopo aver guardato su internet e visto che negli altri Paesi era già uscito, avrebbe ripreso in un certo senso quella storia, che a me ha lasciato un enorme dubbio…
Comunque anche questa è molto bella e ci fa approfondire i caratteri dei personaggi, in particolare di Georg.

Lo stile e la lettura scorrono benissimo anche in questo secondo volume, le pagine vengono girate e rigitate velocemente, si viene assorbiti dalla storia. Il finale è stato molto toccante e mi ha messo su parecchia ansia!
Tuttavia l’ho trovato un pizzico meno eccitante del primo, meno crudo, più soft.
Non do un 4 pieno pieno, ma neanche un 3 ½, che sarebbe poco. Un 4- perché, nonostante sia un bel libro, mi ha preso meno rispetto a Muori con me, che è stato davvero bello, coinvolgente, agghiacciante e toccante per i suoi delitti.

Su internet ho già visto che il terzo volume c’è, quindi ora non mi resta che aspettarne l’uscita. Chissà quale nuova storia ci aspetta!

Voi l’avete letta questa saga? Vi piacciono i thriller? Aspetto un vostro parere nei commenti. 🙂
A domani con un nuovo articolo!

The Bibliophile Girl

Segui The Bibliophile Girl
sito sito sito sito sito sito

Annunci

11 thoughts on “Recensione: Ascolta o muori di Karen Sander

  1. Ciao! Ieri sono stata alla fiera del libro e ho acquistato “Ascolta o muori” non sapendo che fosse il secondo xD Sai mica dirmi se le storie sono collegate o se sono storie autoconclusive con in comune solo i personaggi?

    Sono comunque incuriosita anche dal primo ora che l’ho scoperto!

    1. Ciao! La storia di Ascolta o muori non è collegata al primo, lo sono solo i personaggi 🙂 Se però sei incuriosita anche da Muori con me, tanto vale prendere e leggere prima quello 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...