Fioly Bocca · Libri · Recensioni

Recensione: Ovunque tu sarai di Fioly Bocca

Titolo: Ovunque tu sarai
Autore: Fioly Bocca
Prezzo di copertina: 12,00 €
Pagine: 156
Editore: Giunti
Genere: narrativa
Formato: rilegato
Data di uscita: aprile 2015
Disponibile anche in ebook

Acquista “Ovunque tu sarai” su Amazon.it!

Sinossi

Anita vive da tanti anni a Torino ma è cresciuta sulle Dolomiti, dove il vento soffia sempre e l’aria è fresca, dove l’aria trasparente profuma sempre di legno e di terra, e dove negli ultimi tempi è costretta a tornare a causa della terribile malattia di sua madre, che peggiora ogni giorno di più. È giusto mentire per proteggere chi ami? Anita decide di sì e ogni sera, quando si mette al computer per scrivere l’e-mail della buonanotte a sua mamma, racconta un sacco di bugie. Non le dice che il lavoro all’agenzia letteraria non le piace per niente, né che il suo fidanzato, Tancredi, è distratto, assente e certo non muore dalla voglia di fare piani concreti. Anzi, Anita descrive i preparativi per le nozze, immagina la chiesa del paese addobbata di fiori e i bambini che verranno. Finché un giorno, sul treno che la riporta a Torino, ogni finzione crolla di fronte agli occhi esotici di Arun, due occhi profondi che sanno guardare davvero, e a cui basta un istante per leggere tutta la tristezza di Anita. Ma chi è questo scrittore per bambini che ama il mare d’inverno? E perché, anche se vuole tenerlo lontano, qualcosa la riporta insistentemente a lui?

Ovunque tu sarai” è un libro che racconta in prima persona la storia di Anita, la nostra protagonista, la quale crede, o forse tenta di convincersi, di avere una vita perfetta finché la routine della sua quotidianità non viene spezzata dall’improvvisa malattia della madre.
Gli altri personaggi sono Arun, una faccia famigliare incontrata casualmente; Tancredi, il suo storico fidanzato fotografo; i suoi genitori, ovviamente; Alice, la sua migliore amica e coinquilina; Angela, una delle colleghe…
Tuttavia solo uno di questi, insieme alla protagonista, verrà approfondito, gli altri resteranno in scena, sì, ma in seconda fila, ed è giusto così.

“Se avesse potuto telefornarmi il Futuro mi avrebbe dato tutte le risposte – facile come leggere un oroscopo – ma mi sarei persa il gusto del viaggio.”

Una storia molto bella, sono contenta per come si è svolto il tutto. Commozione e nodo alla gola ci accompagnano per gran parte della storia, e qualche volta mi sono scivolate giù un paio di lacrime.
È un romanzo, certo, ma è come se fosse anche un po’ una fiaba, a mio parere. Non inteso in senso negativo. Non riesco a spiegare bene cosa mi porta a pensare ciò, però… ho avuto questo pensiero.
Ho trovato parecchie similitudini in questo romanzo con la mia vita. Il che forse è un po’ riduttivo.
Davvero emozionanti e toccanti le lettere che ha scritto la madre alla nascita di Anita.
La fiaba della bimba con gli scarponcini rossi? Ne vogliamo parlare? Carinissima! Una cosa che ancora una volta mi ricorda che nulla succede per caso.
È scritto in modo molto poetico, dolce, allo stesso tempo fluido e semplice. Molto riflessivo, soprattutto perché è fatto per la maggior parte di narrazioni.
Centocinquantasei pagine di poesia, c’è il dolore ad accompagnarci nella lettura, il magone, un nodo in gola, la commozione, alcune lacrime, ma poi, piano piano, gli angoli delle labbra si tirano su e nasce un sorriso, ed è con questo che ho chiuso il libro.

“Immaginare non è creare, ma ne è il principio.”

Mi sono ritrovata ad affezionarmi in fretta a quei due personaggi, tanto che mi piacerebbe sapere come è proseguita la loro vita.
Ho letto il libro in due sere, ma in realtà durante la prima serata ho letto solo poche pagine a causa della stanchezza, quindi ho letto più di 100 pagine in una tirata unica, in meno di quattro ore.
In conclusione posso dire che l’esordio della scrittrice Fioly Bocca mi è piaciuto!

Fioly Bocca vive sulle colline del Monferrato ed è madre di due figli.

Laureata in Lettere all’Università degli Studi di Torino, si è specializzata con un corso in redazione editoriale.

“Ovunque tu sarai” è il suo romanzo d’esordio.

The Bibliophile Girl

Segui The Bibliophile Girl
sito sito sito sito sito sito

Annunci

5 thoughts on “Recensione: Ovunque tu sarai di Fioly Bocca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...