Karen Sander · Libri · Recensioni

Recensione: Muori con me di Karen Sander

Titolo: Muori con me
Autore: Karen Sander
Prezzo di copertina: 12,90 €
Pagine: 397
Editore: Giunti
Genere: thriller
Formato: brossura con bandelle
Data di uscita: aprile 2015
Disponibile anche in ebook

Acquista “Muori con me” su Amazon.it!

Sinossi

Cinquant’anni e una tempra forgiata dalla lunga esperienza nella Omicidi, il commissario Georg Stadler crede che ormai niente possa più sconvolgerlo. Ma quando entra in quel lussuoso appartamento nei quartieri alti di Düsseldorf, si rende subito conto che non c’è limite alle mostruosità concepite dall’animo umano: le pareti, il soffitto e il pianoforte bianco sono imbrattati di sangue; al centro, una donna orribilmente massacrata, sul cui corpo l’assassino ha lasciato una bambola, nuda. Forse un messaggio cifrato? Qualcosa scatta nella mente di Stadler: contro il parere dei suoi superiori, è convinto che ci sia un serial killer in circolazione e chiede l’aiuto di Elisabeth Montario, psicologa criminale nota per aver risolto una serie di casi in cui la polizia brancolava nel buio. Trent’anni, una cascata di riccioli rossi e uno sguardo che colpisce subito il commissario per la sua intensità quasi tagliente, Liz non può fare a meno di accettare la proposta, benché sia già alle prese con un mistero da sciogliere. Uno stalker sempre più aggressivo la tormenta con lettere di sfida: “Trovami. Prima che sia io a trovare te”. Parole minacciose che fanno riaffiorare il ricordo di qualcuno che aveva amato, anche dopo averne scoperto la natura profondamente malvagia. Intanto gli omicidi subiscono un’escalation di brutalità: il killer sembra determinato a coinvolgere Liz e Stadler in un gioco efferato, risvegliando quegli incubi che la psicologa credeva sepolti per sempre…

Leggi un estratto!

Nuova settimana, un’altra recensione di un thrilller. Questa volta ho letto e recensito per voi “Muori con me“di Karen Sander, di cui avevo sentito parlare molto bene. E non mi ha deluso.
Questo romanzo segna il debutto della scrittrice Sander, un debutto coi fiocchi, se permettete l’aggettivo non troppo adeguato letteralmente parlando.

Il titolo originale è: “Schwesterlein, komm stirb mit mir” e Google come al solito ha fatto una meraviglia con la traduzione: “Suor venire, lasciarlo con me“. Qualcuno che mastica tedesco meglio di Google mi sa dire cosa vuol dire?
A ogni modo, “Muori con me” non lo trovo sbagliato, anzi…

I due protagonisti, Liz – Elisabeth – Montario e Georg Sadler, sono rispettivamente una psicologa criminale e il commissario capo della Omicidi di Düsseldorf. Liz è una giovane donna sulla trentina, con un pesante passato alle spalle. Georg è un commissario affascinante con molta esperienza. Entrambi credevano di aver già visto tutto, ma si sbagliavano. Il personaggio di Liz è molto approfondito, anche grazie agli episodi che ci racconta riguardo il suo passato; mentre quello di George, oltre alle poche descrizioni caratteriali offerteci, di lui sappiamo poco.
Oltre a loro avremo modo di conoscere altri loro colleghi come Birgit, Miguel, bravi poliziotti che uniranno le forze per scoprire chi c’è dietro a questi omicidi.
Sì, perché non è un omicidio, due omicidi… La storia si svolgerà tra scene del crimine del tutto brutali, agghiaccianti, lettere anonime…

“Dimenticatevi CSI o “Il silenzio degli innocenti”, dimenticatevi quello che avete visto in televisione o letto sui libri. Dimenticatevi tutto ciò che credete di sapere sui serial killer. Perché in realtà non sapete niente. Niente di niente.”

Karen Sander parte col botto con questo suo esordio, crea una storia carica di mistero, elementi disseminati qua e là, sospettati…
Ha uno stile fluido, ho letto queste poco meno di 400 pagine in due o tre giorni, e l’ultima parte è letteralmente volata perché mi sono ritrovata a girare le pagine una dietro l’altra. Per nulla pesante, le parole scorrono una dietro l’altra come se scivolassero sull’olio, benché la storia è tutt’altro che “piacevole” vista la brutalità degli omicidi, la lettura lo risulta, molto piacevole, perché intrigante, si vuole sapere cosa succederà, chi è il colpevole, come andrà a finire.
Per una volta ho capito chi c’era dietro a tutto quanto.

E a proposito di finale, mi ha lasciato con un dubbio che purtroppo non posso scrivere. Mi viene da pensare se il prossimo libro riprenderà sempre questo caso o un altro, perché sì, il secondo libro di questa serie è già uscito in Germania – mannaggia a me che non so il tedesco! – e riprenderà la coppia investigativa Stadler-Montario e io non vedo l’ora di leggerlo.
Vedremo cosa succederà, le aspettative sono alte!
Tutto sommato, in conclusione, quattro stelline piene se le merita!

Biografia autrice

Karen Sander vive in Renania. Traduttrice e docente universitaria, ha esordito con lo straordinario successo di Muori con me, primo romanzo di una serie incentrata sulla coppia investigativa Stadler-Montario, rimasto per settimane nella Top 5 dei bestseller dello Spiegel, con oltre 120.000 copie vendute. Il secondo episodio, già uscito in Germania, ha venduto 30.000 copie solo nelle prime due settimane.
La serie è in corso di traduzione in cinque Paesi presso i marchi editoriali più prestigiosi.

E voi, amici? L’avete letto? Io ve lo consiglio!
Nel caso, lasciatemi i vostri pareri a riguardo!
A presto! 🙂

The Bibliophile Girl

Segui The Bibliophile Girl
sito sito sito sito sito sito

Annunci

13 thoughts on “Recensione: Muori con me di Karen Sander

  1. Rispondo subito alla tua richiesta d’aiuto: “komm stirb mit mir” significa: Vieni, muori con me. Per quanto riguarda “Schwesterlein”, ti poss dire che in tedesco “Schwester” vuol dire sorella, quind, forse significa “sorellina”, ma non ci metterei la mano sul fuoco… Bella trama! Buona giornata Valentina! 🙂

      1. Di nulla, Valentina, è stato un piacere! Sì, è uno di quei rari casi in cui il titolo non viene tradotto a casaccio… Buona giornata a te!

  2. Stupenda recensione, grazie a questa e da amante del genere, credo proprio sarà fra le mie prossime letture! *_* Brava Vale, centri sempre l’obiettivo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...