Ebook · Presentazioni

Presentazione: La forza dell’amore di Emme X

Titolo: La forza dell’amore
Autore: Emme X
Prezzo: 0,99 €
Genere: rosa contemporaneo
Pagine: 175
Formato: ebook

Puoi acquistare “La forza dell’amore” su Amazon.it

Sinossi

Stella Ruggeri è una ragazza bella, intelligente, sensuale e molto amata. Sfoga spesso la sua insaziabile carica erotica con Paolo Melis, un amico di famiglia che lei considera come un porto sicuro a cui potersi sempre rivolgere. I due hanno un rapporto simbiotico e molto malato. Paolo c’è sempre per Stella, i due sembrano comprendere ciò che il resto del mondo non capirebbe né accetterebbe facilmente. Quello che per loro è normale, per gli altri è perversione. La migliore amica di Stella è Chiara Olla. Sono nate lo stesso giorno, nello stesso ospedale e le loro madri diventarono amiche proprio nell’occasione del parto. Le tre famiglie condividevano molte cose insieme, erano unite e affiatate. Nonostante il grande affetto di cui era attorniata, la vita di Stella subisce una svolta negativa a partire dal terribile incidente in cui perdono la vita i suoi genitori. La famiglia Olla è felicemente disposta a ospitare Stella, rimasta orfana a diciannove anni, pronta a darle tutto il sostegno e l’incoraggiamento di cui potesse avere bisogno. Anche loro soffrono per la recente perdita e credono che, insieme, potranno elaborare il lutto sostenendosi a vicenda. L’unico che sembra non essere entusiasta di avere Stella in casa, è Andrea, il fratello maggiore di Chiara. Perché ha difficoltà ad accettarla? E Paolo, è veramente l’amico giusto di cui fidarsi? Stella riceverà tante notizie che le scombussoleranno la vita, perché anche l’incidente …
Questo romanzo, nonostante accenni a sesso e perversioni erotiche, non scende nei dettagli in modo esplicito. L’autrice ha preferito tenere un linguaggio semplice e sott’inteso, piuttosto che volgare e particolareggiato. Non per motivi di vergogna o riserbo bigotto, semplicemente perché il tema principale dell’opera non vuole essere il sesso “malato”, ma la scoperta dell’amore, quello puro e sincero, abbracciato dall’unione di una famiglia meravigliosa.

Estratto

«Non ti trovavo da nessuna parte», esordì Andrea.
«Ciao anche a te.»
Fece finta di non sentire, roteò gli occhi, poi sollevò la manica della sua maglietta e indicò un livido. «Guarda? Ti ricorda qualcosa?»
«Sei sicuro che sia opera mia?», obiettò Stella, che non si faceva mai cogliere impreparata.
«Non fare la furba con me. Avevamo un accordo», rispose risoluto.
«E va bene. Schiavizzami! Sono completamente a tua disposizione. Ti avviso, però, che potresti pentirtene. Io sono come la droga, una volta assaggiata, ne resterai assuefatto, vincolato, dominato, piegato, legato, soggiogato: non potrai più farne a meno», gli sussurrò ancheggiando verso di lui, sensuale e minacciosa.
Andrea stava sudando freddo. Quelle parole gli piacevano, avevano un certo effetto su di lui, ma temeva di correre un rischio troppo grande. Non sapeva se Stella stesse giocando, fingendo o parlando seriamente. Adesso non sembrava la ragazzina vivace e impertinente che conosceva dalla nascita. Non la vedeva, in quel momento, come una sorella. Stella era lì, provocante, bellissima, con i suoi vestiti succinti che lasciavano poco all’immaginazione. Era pericolosa, era Donna, era carne e sangue, piacere e perdizione, fatalità e imprevisto. Era azzardato giocare con lei, capiva che poteva essere doloroso, rischioso, aleatorio e problematico. La via più semplice era rinunciare e scappare lontano il più possibile da lei. Così, però avrebbe fatto la figura del ragazzino spaventato e, orgoglioso, non poteva sfigurare di fronte a lei. Cercando un briciolo di coraggio e un atteggiamento sicuro di sé, rude e determinato, disse: «Fossi in te non mi scalderei così tanto. Ho cambiato idea. Non sarai più la mia schiava per un giorno».
Stella mutò atteggiamento. Tornò a essere la ragazzina di sempre. Sollevando le spalle, scherzò: «Meglio così. Allora sei salvo. Vai in pace. Ti assolvo».
«Eh no. Il pegno lo devi pagare».
«Sentiamo…» pronunciò, più esasperata che intimorita.
Andrea non si aspettava quell’atteggiamento rilassato e strafottente, pensava di metterla in agitazione, ma non fu così.
«Mi sa che sei indietro anni luce con il sesso tu!», lo derise Stella.
«Facciamo così: istruiscimi tu, saputella».
«Ok. Quando saliremo in macchina, t’insegnerò qualcosa», disse tranquillamente, sorseggiando il suo secondo Martini.
«Ti sei ammattita?», quasi urlò lui, mentre si strozzava con un sorso del suo cocktail.
«Sai qual è il problema? Tu mi vedi come una bambina, ma io sono cresciuta, Andrea».
«Per due tette ben sviluppate?»
Stella scosse la testa. «È inutile, non capisci un cavolo. Le tette mi guarda! Come ti permetti poi a guardarmi le tette? Le guardi anche a Chiara, allora?»
«A parte il fatto che Chiara non ne ha, oppure le nasconde molto bene… ma le tue sono evidenti e non ne fai mistero, le sbandieri ai quattro venti come fossero le “medaglie all’onore” di un eroe sopravvissuto alla guerra».
«Infatti ne vado fiera … le vorresti toccare?»
«No!», rispose scandalizzato.
«Hai risposto troppo in fretta. Volevi dire sì, bugiardo. Me le guardi da quando sono entrata in salone a salutare tutti. Per quasi tutta la sera sono stati la tua curiosità più grande».
Intanto, mentre parlavano, non si erano accorti di tenersi ancora per mano. Con le dita si stavano solleticando i palmi, come fosse la cosa più naturale del mondo.

Biografia

Emme X (pseudonimo) abita in Sardegna con il marito e la figlia.
Da sempre amante sia della lettura sia della scrittura, solo in questi ultimi anni si è sentita pronta ad affrontare il debutto come autrice. Dice: “scrivere, per me, è un istinto animale”.  La forza dell’amore è il suo primo romanzo, scritto nel 2013 e poi modificato recentemente. Il suo ultimo romanzo è Quando l’amore è amore, disponibile in formato digitale.
Emme X è anche una blogger, dove si diletta a recensire i romanzi che legge.


The Bibliophile Girl

Segui The Bibliophile Girl
sito sito sito sito sito sito

Annunci

3 risposte a "Presentazione: La forza dell’amore di Emme X"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.