Ebook · Genesis Publishing · Giveaway · Libri

Giveaway: Spaceborne Marines. Minaccia di Paul J. Horten

Buongiorno, lettori!
Oggi parte un giveaway tutto per voi!
Volete vincere una copia omaggio dell’ebook “Spaceborne Marines. Minaccia”?
Di seguito vi spiego come fare!

Il libro

Titolo: Spaceborne Marines. Minaccia
Autore: Paul J. Horten
Prezzo di copertina:  3,90€
Editore: Genesis Publishing
Pagine: 560
Genere: Techno thriller, Distopico
Formato: ebook

 


Sinossi:

La Federazione Terrestre ormai ha mille anni ed è riuscita a espandersi incontrastata grazie alla sua superiore tecnologia. Avanguardia di ogni invasione sono gli Spaceborne Marines, truppe d’élite che combattono a bordo di imponenti esoscheletri corazzati. Ed è proprio a un ufficiale dei Marines, il tenente Dexter Dax, che viene affidata una rischiosa missione di ricognizione su Erya – uno dei pianeti esterni alla Federazione – con cui si é perso improvvisamente ogni tipo di collegamento. Accompagnato dal tenente del Servizio Scientifico della Flotta Stellare Daria Yx, Dax scoprirà la sconvolgente realtà che si cela su Erya e il pericolo mortale che minaccia l’intera Federazione.

Estratto

Yorkville era lontana e sotto di noi erano sparite da poco le luci di Marina.
Nelson guardava oltre il finestrino, oltre il buio interrotto ogni tanto da qualche luce, senza proferire parola da quando eravamo decollati.
Primus non era pesantemente colonizzato, molte aree erano classificate militari, per cui la natura vi cresceva selvaggia visto che non vi erano permessi insediamenti umani. Le città erano distanti tra di loro e neanche tutte collegate da strade. Il mezzo più comune per spostarsi per le lunghe distanze era l’aereo, altrimenti c’erano le elimobili, metà auto, metà macchine volanti, con cui si saltava da una città all’altra.
Innestai i comandi manuali e mi diressi verso il mare.
C’era la luna piena, la superficie del mare increspata dalle onde ne rifletteva la luce argentea come frammenti di vetro su un vestito di seta nera.
«Ci siamo Kathryn, eccolo lì.»
Feci un’ampia virata, controllando che non incrociassero in zona altri veicoli in volo.
«Dove?» domandò Nelson, riscuotendosi dal suo mutismo.
«Proprio qui sotto. Guarda…»
Feci ancora un passaggio, questa volta volando sul mare e abbassandomi sotto il livello della strada, a paio di centinaia di metri dalla riva. Gli indicai con il braccio destro oltre il vetro e rallentai. Nelson aprì il finestrino e una folata di aria salmastra, fresca e morbida, entrò nell’abitacolo.
Dove la costa faceva una dolce insenatura, la scogliera precipitava bruscamente per circa cento metri, per poi curvarsi di nuovo e aprirsi al mare. Il gradino così creato era stato riempito dalle mareggiate di sabbia bianca.
Il luogo che avevo indicato a Nelson era una insenatura stretta, con due bracci di roccia che si protendevano nell’acqua come dei muri. La roccia tenera e friabile all’interno dei bracci era crollata, con il lavorio implacabile delle onde, e si erano aperti due archi naturali sia a destra che a sinistra. Le rocce agivano da frangiflutti naturali e tra i due bracci si era creata una laguna di acque quasi sempre calme e trasparenti che durante il giorno avevano un colore verde-azzurro incantevole.
«Possiamo vederla da vicino? Possiamo atterrare lì?» domandò Nelson con una voce quasi infantile.
Era come se fosse commossa per quello che vedeva.
«Certo, lo faccio tutte le volte che vengo qui, Nelson…» risposi sorridendo.
«Kathryn. Ti prego. Continua a chiamarmi per nome.»
Annuii. «Va bene, Kathryn. Ora atterriamo.»
Manovrai al di sopra degli archi di roccia, mi spostai di lato e poi calai gradatamente potenza ai repulsori. Atterrai su una spianata di roccia che conoscevo molto bene, per averla usata come posteggio per la mia eliauto ogni volta che mi recavo in quel posto. Spensi il motore e restammo al buio.
Aprii lo sportello ad ala di gabbiano e uscii: la vista del mare mi tolse la parola e mi riempi gli occhi di lacrime. Era buffo come sentissi tanta solitudine proprio ora che c’era con me, per la prima volta, un altro essere umano a condividere tanta bellezza. Il pensiero mi fece spaziare lo sguardo. Anche Nelson era uscita. Si era tolta le scarpe e si era diretta verso l’acqua. Era una silhouette curvilinea con i piedi immersi nella risacca. Aveva aperto le braccia, come per accogliere il mare e la brezza notturna.
Il fruscio delle onde, che quella notte si infrangevano con un ritmo quieto, si accompagnava al misterioso baluginio delle pietre bianche stondate dall’erosione che riflettevano la luce della luna.
Mi tolsi le scarpe anche io, rimboccai i pantaloni fin quasi al ginocchio. Camminai sulla roccia con calma, assaporai poi la sabbia sotto i piedi e raggiunsi l’acqua. Era tiepida, come le lacrime che trattenevo. Fui grato alla notte, in quel momento, di avermi fornito il suo schermo.
Ancora un paio di passi e mi fermai accanto a dove si trovava Nelson. La guardai. Aveva il viso rivolto verso l’alto, gli occhi chiusi, le braccia aperte.
Doveva aver sentito la mia presenza, perché Nelson parlò. «Non è bellissimo, Dexter?»
Annuii. «Sì, lo è. Per questo ci vengo.»

Regole giveaway

∼ Divenire lettori fissi dei blog partecipanti:

∼ Mettere i likes alle pagine Facebook dei blog partecipanti e dell’autore:

∼ Commento obbligatorio in questo articolo con nome e cognome e indirizzo mail.

N.B: i partecipanti che non seguiranno TUTTI i punti delle regole non saranno tenuti in considerazione.

Durata giveaway

Avete tempo per partecipare da oggi 23 settembre a lunedì 6 ottobre compreso. Dopo la mezzanotte il giveaway sarà da considerarsi chiuso.

Ci saranno tre tappe in totale, e vi consigliamo di partecipare attivamente a tutte.

  • 23 settembre, blog The Bibliophile Girl: apertura giveaway + estratto;
  • 30 settembre, blog Wrinting with Genesis Publishing: presentazione ebook con link agli store online + intervista all’autore;
  • 7 ottobre, blog The Bibliophile Girl: chiusura giveaway + vincitore.

Vincitore

Il vincitore sarà comunicato il 7 ottobre con un articolo su questo blog e riceverà una mail dalla Casa Editrice Genesis Publishing. Il vincitore verrà scelto tramite un sito random, fra un numero di persone che hanno seguito tutte le regole e hanno lasciato nome e indirizzo email.

Premio

Copia in omaggio dell’ebook “Spaceborne Marines. Minaccia” di Paul J. Horten edito da Genesis Publishing.


 

Allora ragazzi, cosa ne pensate dell’estratto? Personalmente questo libro mi è piaciuto tanto! Partecipate numerosi, e seguite tutte le regole, mi raccomando!

The Bibliophile Girl

Annunci

12 thoughts on “Giveaway: Spaceborne Marines. Minaccia di Paul J. Horten

  1. Un romanzo sci-fiction come pochi. Scritto in maniera magistrale.
    Avvincente e ricco dei più svariati semtimenti umani.
    Ti trascina sui luoghi dell’azione.
    In una parola: FANTASTICO.
    Lo compro.

  2. Un fresco romanzo d’avventura, appassionante e ben ritmato, almeno in apparenza. Ma se il lettore vorrà grattare appena la superficie potrà vedere lo sfavillio di qualcosa molto più intenso. Un livello più profondo, neppure troppo velato dalla patina della mimesi artistica, si mostra e si fa sentire. La vita dell’autore, le sue esperienze personali di soldato e giornalista, i luoghi che lo hanno segnato, si riflettono in questo romanzo in un mirabile gioco di specchi ed ombre. Rendendolo, appunto, molto più che un romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...