Collaborazioni · Libri · Recensioni · Sandra Rotondo

Recensione: Emma L’Ape Regina di Sandra Rotondo

Titolo: Emma L’Ape Regina
Autore: Sandra Rotondo
Prezzo di copertina: 13,90 €
Editore: Albatros
Pagine: 236
Genere: fantasy
Formato: brossura

Sinossi:
Emma è cresciuta tra umani, ma si nutre solo di miele, acqua all’arancia e fiori, i suoi occhi confondono il rosso con il nero, ma la sua vista è ottima anche al buio. Nel suo mondo qualcuno la vuole morta. I Sommers, suoi genitori adottivi, saranno uccisi in un incidente d’auto, prima del compimento del suo diciottesimo anno di età. La sua copertura nel mondo degli umani è saltata e lei non lo sa. Deve essere ancora protetta. Il giorno del funerale conoscerà Luca Evans, che le proporrà un lavoro al Nettare, un locale per vegani nel cuore di Parigi. Un luogo a forma di margherita, dove troverà protezione e amore. Dove i suoi bisogni primari, come li chiamava Alexandre, il padre adottivo, saranno soddisfatti. Dietro tutto questo c’è il Capitano e Comandante Adrien Northman, semiimmortale con istinti sessuali umani, che l’ha salvata e scelta come sua compagna; non può amare altre che lei. Quando Emma lo incontrerà, il giorno del suo diciottesimo compleanno, quell’aroma di “miele agrumi e spezie” che lui emana, le farà perdere la testa e desiderare di essere la sua donna. Solo la forte attrazione, che prova per Adrien, la spingerà a indagare sulla sua vera natura. Le sue difficoltà nel decifrare i segnali che i suoi simili le mandano, la faranno arrivare a conclusioni sbagliate. Crederà di essere la sorella dell’Ape Regina e diverrà così l’amante del proprio uomo, credendolo destinato a un’altra. Emma, cresciuta al riparo dei Sommers, si sente così lontana da tutto quel mondo di Api. L’unica certezza è il suo filo conduttore, Adrien Northman. L’Ape umana, desiderabile più di ogni altra cosa. Entra nel mondo di Emma e sarai avvolto tra battaglie di api, salvataggi di animali, amanti dell’ambiente, semi-immortali, nemici feroci e una grande storia d’amore… un’idea originalissima per questo fantasy popolato da eroi del tutto fuori del comune. Pagine che non daranno tregua.

Recensione:
“Emma L’Ape Regina” è la prima esperienza letteraria dell’autrice Sandra Rotondo.
Ho trovato un buon potenziale per essere un bel fantasy in questo libro. La storia è bella, diversa dal solito e dai soliti personaggi come vampiri, licantropi, mostri e quant’altro.
L’autrice, tra l’altro, lancia anche un velato messaggio tra le righe, pro-vegano e contro la vivisezione e lo fa in modo originale.
Mi piace la storia, com’è narrata e lo stile dell’autrice.
Credo che di questo libro ci sarà un seguito, dato il “continua” nell’ultima pagina.
I personaggi mi sono piaciuti molto, ben descritti e ben caratterizzati. Di sicuro il mio personaggio preferito è Elan. Al contrario, ho faticato a sopportare Marie.

“Mi prese in braccio e accostò il suo viso al mio. Diceva sempre che quell’istante fu il più emozionante della sua vita.”

Onestamente credevo che tra Emma e Luca sarebbe andata completamente al contrario di com’è andata in realtà.
L’autrice ha saputo dosare delle scene divertenti, l’amore e l’erotismo. Niente è troppo, tutto ben dosato.
Gli unici difetti che posso trovare in questo libro riguardano l’editing e la lunghezza.
Per quanto riguarda l’editing, credo che non sia stato fatto, e purtroppo non è la prima volta che mi capita di pensarlo riguardo un libro della casa editrice Albatros. Errorini qua e là, niente di drammatico, certo. La cosa invece che mi ha lasciato più perplessa riguarda i dialoghi. Non ho ben capito perché l’autrice vada a capo aprendo di nuovo le virgolette caporali per continuare un discorso della stessa persona, o continui sulla stessa riga aprendo di nuovo le caporali. È leggermente fastidioso perché, nel primo caso, sembra che la frase sia di un altro personaggio, invece è sempre lo stesso. Si può fraintendere chi dice cosa.
Per la lunghezza, invece, forse è un po’ tirato per le lunghe. Insomma, fino all’ultima pagina la protagonista Emma non ha ancora compreso la sua storia, forse è un po’ eccessivo.
Comunque il libro mi è piaciuto e con una sistemata di editing penso che possa essere un ottimo fantasy. Se ci sarà, non vedo l’ora di leggere il continuo!


Vi piacciono i fantasy, ragazzi?
Cosa ne pensate leggendo la trama? Fatemi sapere i vostri pareri.
Alla prossima recensione!

The Bibliophile Girl

Annunci

2 risposte a "Recensione: Emma L’Ape Regina di Sandra Rotondo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...