Collaborazioni · Libri · Pee Gee Daniel · Recensioni

Recensione: Il politico di Pee Gee Daniel

Titolo: Il politico
Autore: Pee Gee Daniel
Prezzo di copertina: 9,00 €
Editore: Golena
Pagine: 115
Formato: brossura
Disponibile in ebook

Sinossi:
È CATTIVO. È STUPIDO. È INCAPACE… E FARÀ CARRIERA! Il protagonista del romanzo è un essere umano mosso dai più bassi istinti, chiuso in un’indolenza quasi morbosa, ma capace di inconsulti atti di violenza. Un’assoluta nullità che vedremo scalare, quasi controvoglia, l’intero sistema sociale, sino a raggiungere la posizione più elevata, nel ruolo di deputato della Repubblica Italiana. “Il politico” è un romanzo caustico, in cui il dramma di un sociopatico si trasforma nell’efficace descrizione di una società allo sbando e in un esplicito quanto preciso atto di accusa verso quegli stessi apparati politici e istituzionali che ne permetteranno e favoriranno l’ascesa sociale.
Un libro imperdibile per chi, attraverso la lente grottesca della letteratura, voglia davvero comprendere i tempi che stiamo vivendo.

Recensione:
Il politico è la storia di Lui, che verrà sempre apostrofato così, a cui in seguito saranno affibbiati soprannomi quali “Mangiamerda” e “Lupo mannaro“. La sua storia comincia da quando era un bambino, fino a quando lo vediamo diventare un uomo, ma le cose non cambiano poi molto.

“Via i negri, via gli slavi, via i maomettani, affanculo i comunisti, difendiamo Cristo e i santi, difendiamo la famiglia, difendiamo i posti di lavoro dai poteri forti, niente tagli alle pensioni, sopprimiamo una volta per tutte le nomenclature politiche vecchie e muffe…”

Il nostro “Lui”, il protagonista di questo racconto, è un sociopatico dai più bassi istinti, senza testa, senza idee, praticamente senza niente di buono; una nullità che a suon di botte e reati si farà strada nel mondo della politica.
Così da bambino come da uomo, Lui rimane privo di emozioni, sentimenti.

“E’ stupido. E’ cattivo. E’incapace…E farà carriera!”

Lo stile in cui è scritto mi ricorda un po’ i libri classici, la ricercatezza delle parole. Tutto sommato non mi dispiace.
La lettura di questo romanzo è risultata lenta e noiosa, per me, a causa del genere di questo libro. Nonostante questo, il racconto è interessante per chi vuole aprire gli occhi sul periodo che stiamo passando o a chi interessa la politica. Un “Mangiamerda” – “Lupo Mannaro” che non ha mai concluso niente nella vita, e nemmeno ha fatto niente di buono, diventa Onorevole.


Annunci

One thought on “Recensione: Il politico di Pee Gee Daniel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...